mercoledì 3 febbraio 2016

Rossetti: le regole del nude look
Scelti da chi non vuole apparire eccessivamente truccata, i rossetti color nudo conquistano anche le amanti del make up intenso sugli occhi. Proprio per far risaltare lo sguardo mettendo apparentemente in ombra le labbra. Rossetto "nudo" non vuol dire "beige", ma il più possibile simile al colore delle labbra struccate.
 
 
Quando indossare i rossetti dalle tonalità nude
                                                                                                           
Con la loro allure naturale, i rossetti color nudo hanno una duplice funzione, a seconda dell'effetto make up desiderato. Da un lato focalizzano l'attenzione sul trucco degli occhi, soprattutto se questo è molto smokey; dall'altro regalano un aspetto fresco ai make up naturali dall'effetto soft nude.
Le basilari regole del make up suggeriscono infatti di non colorare troppo le labbra se abbiamo caricato gli occhi di ombretti intensi e scuri.
 In presenza di un trucco occhi deciso, il rossetto colorato potrebbe paradossalmente non metterlo in risalto. Rossetti dalle tonalità nude invece enfatizzano proprio lo sguardo reso intenso dal make up, non distogliendo l'attenzione dagli occhi.
 
Rossetto nudo non vuol dire beige 
 
Come prima regola, "rossetto nudo" non vuol dire "beige", ma il più possibile simile al colore delle proprie labbra. In profumeria esiste una vasta gamma di nuance color simil-labbra che si differenziano per i toni di fondo: si va infatti dai beigiati ai rosati.
Per capire qual è il proprio sottotono, resta infallibile la prova del rossetto sul dorso della mano, che andrà avvicinata alle labbra. Non dimenticate inoltre che le luci delle profumerie sono appositamente studiate per vedere i colori esattamente come sono.
 
 

1 commento:

  1. Ottimo articolo, una guida utilissima all'utilizzo del rossetto nude che, come sottolineai anche tu, non è beige!! Complimenti :*

    RispondiElimina